Home / Poesia / Mama non Lama / Versi a Rossana #3

Versi a Rossana #3

O Dio, perché tant’ardo?
Perché di tant’amor mi bruci il core?
Perché i sospiri lo spirto gagliardo
Mi strappan dal petto ad ogni sguardo
Mio a lei, a me suo, dolce Signore?
Strappi a questo petto
il cuore, frantumi tua misera creatura.
Tu m’hai promesso gioia in tal amore,
In questo amore gioia mi rendi,
Ché non son vani i tuoi giuramenti!

About Samuele Baracani

mm
Samuele Baracani: nato nel 1991, biellese, ma non abbastanza, pendolare cronico, cresciuto nelle peggiori scuole che mi hanno avviato alla letteratura e, di lì, allo scrivere, che è uno dei miei modi preferiti per perdere tempo e farlo perdere a chi mi legge. Mi diletto nella prosa e nella poesia sull'esempio degli autori che più amo, da Tasso a David Foster Wallace. Su ispirazione chauceriana ho raccolto un paio di raccontini di bassa lega in un libro che ho intitolato Novelle pendolari.

Leggi anche

Versi a Rossana #4

Naos e Righel sono i tuoi occhi E così li ricordo, Dolci stelle lontane, Chiuso …