Home / Tag Archives: Versoquasilibero

Tag Archives: Versoquasilibero

Ogni paradiso ebbe il suo inferno

Ricorda che la spada Ha spezzato i colli dei viventi, E il piombo penetrato Fra le costole trovò la sua strada; L’urlo della madre il cui neonato, È stato strappato in mille pezzi, L’orrido fetore dell’appestato, Tutto il male non dimenticare, Perché chi qui vuole paradiso, Qui e dopo diventa egli stesso, Di sé l’inferno, del mondo il male.

Continua a leggere »